Matera che Passione!

In principio fu…Pasolini. Che ambientando a Matera il suo Vangelo secondo Matteo portò la città all’attenzione nazionale, mostrandone le eccezionali bellezze pur denunciandone il penoso stato di degrado e abbandono. I Sassi come l’antica Gerusalemme e la Murgia come la Palestina di 2000 anni fa. Nessuno allora avrebbe immaginato che questo sarebbe diventato un vero e proprio marchio. Già, perché poi negli anni ’80 arrivò Richard Gere ad interpretare King David e nel 2002 la definitiva consacrazione con La Passione di Cristo di Mel Gibson. E tanti altri dopo di lui.

slider_homepage

Mater Sacra…Passione sulla Murgia

Matera però non è un semplice sfondo per storie bibliche, una perfetta e comoda scenografia. Chiunque ci viene, infatti, resta irresistibilmente rapito dall’energia che trasuda da quella roccia, dalle grotte, da vicinati e camminamenti con la loro storia millenaria. Una sacralità ancestrale, una spiritualità profonda. Che si manifestano in tutta la loro intensità proprio in occasione della Settimana Santa, quando la città, raggiunta da migliaia di visitatori, offre il meglio di sé. Anche grazie ad una serie di eventi legati ai riti della passione e resurrezione di Gesù

Quest’anno si inizia martedì 15 aprile, con la proiezione proprio del film di Pasolini – quest’anno ne ricorre il cinquantenario – alle 17.30 al Teatro Duni; alle 19.30 poi, la Passio Christi per le vie del Centro Storico, con circa duecento figuranti per il corteo storico e i “quadri viventi” della Via Crucis. Mercoledì 16 aprile invece sarà inaugurata la mostra “Matera, Pasqua e tradizioni” che resterà aperta fino al 25 aprile negli ambienti ipogei di Via San Biagio 27: foto d’epoca, racconti dal vivo in dialetto materano e dipinti faranno rivivere la suggestiva atmosfera della Pasqua “di una volta”. E poi da giovedì 17 fino a sabato 19 aprile, la città sarà pervasa da fede ed emozione per Mater Sacra, splendida rappresentazione della Passione di Gesù che farà risplendere Murgia Timone di luci e suoni, con decine di figuranti e una voce narrante a rappresentare la vita che si spegne e poi rinasce con la morte e resurrezione di Gesù (qui il programma completo).

Sarà quindi una settimana da vivere davvero … con Passione . A Matera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*